Responsible Research and Innovation nei progetti Horizon 2020

Torino, 8 - 9 novembre 2018
CORSO DI AGGIORNAMENTO 2018

Questo corso costituisce il secondo appuntamento di un percorso formativo articolato in due moduli. Un primo modulo, programmato nelle giornate del 6-7 novembre 2018, è incentrato sul management dei progetti finanziati dai Fondi Strutturali, mentre il secondo, previsto per l'8-9 novembre 2018, è dedicato alla Responsible Research and Innovation. È possibile iscriversi a entrambi i corsi (beneficiando di una tariffa scontata) o anche partecipare a uno solo dei due.

La Responsible Research and Innovation (RRI) sta diventando un argomento di forte attualità in Europa, in quanto potenzialmente in grado di allineare il progresso scientifico e tecnologico alle aspettative della società. Tuttavia i principi alla base della RRI spesso incontrano difficoltà applicative quando devono essere calati nella realtà pratica della progettazione e gestione dei progetti di ricerca, in considerazione dell’ambiguità e della genericità di alcuni enunciati.

Scopo del corso è fornire un quadro della Responsible Research and Innovation e dei suoi pilastri costitutivi, finalizzato alla presentazione di specifici progetti in H2020 dedicati al tema, nonché all’adeguata gestione degli aspetti legati ad essi in caso di finanziamento del progetto, per ciascuno dei sei pilastri costitutivi l’impianto della Responsible Research and Innovation, ovvero:

1) Governance. Tale area di intervento affronta la responsabilità dei policy-makers nel prevenire sviluppi dannosi o immorali per la società nell’ambito della ricerca e dell'innovazione, cooperando con essa al fine di definire modelli di governance finalizzati ad una ricerca e un’innovazione responsabili.
2) Public Engagement. Questa linea di intervento presuppone il coinvolgimento del più ampio numero possibile di attori – ricercatori, industria e PMI, policy-makers, ONG, società civile e cittadini – nell’affrontare le principali sfide della società. A partire da questa premessa, il Public Engagement nel contesto della ricerca e dell’innovazione promuove azioni e agende politiche che possano portare a una più ampia accettazione dei risultati della scienza e della tecnologia.
3) Open Access. La dimensione dell’Open Access rappresenta uno strumento chiave per rendere i risultati della ricerca trasparenti e accessibili, al fine di facilitare la valutazione della ricerca per contribuire a migliorarne la qualità e l’innovazione. Al fine di raggiungere tale obiettivo strategico, si presuppone che venga dato libero accesso online ai risultati della ricerca finanziata tramite fondi pubblici.
4) Ethics. Per poter rispondere adeguatamente alle sfide della società, la ricerca e l’innovazione devono rispettare i diritti fondamentali e i più elevati standard etici condivisi a livello europeo, anche al fine di assicurare una maggiore rilevanza e accettazione dei risultati della ricerca e dell’innovazione da parte della società.
5) Gender Equality. Quest’area prioritaria è finalizzata ad affrontare il problema della sotto-rappresentazione delle donne nella ricerca, promuovendo iniziative volte a modernizzare la gestione delle risorse umane (promuovendo quindi il gender balance) e a includere la variabile di genere nell’implementazione dei progetti di ricerca e innovazione (i.e. gendered analysis).
✓ iniziative H2020 dedicate a questa priorità
✓ cosa scrivere nella sezione gender equality
✓ gendered analysis
✓ gestione dei progetti in corso
6) Science Education. La sfida principale di quest’ambito operativo consiste nel dotare i futuri ricercatori e altri attori sociali delle conoscenze e degli strumenti necessari per renderli pienamente partecipativi e responsabili del processo di ricerca e innovazione.
✓ iniziative H2020 dedicate a questa priorità
✓ aspetti da considerare in fase di progettazione e gestione
 
 

Al termine del corso è previsto lo svolgimento di un test di valutazione e verrà rilasciato un attestato di partecipazione indicante il numero delle ore di frequenza e l'esito della valutazione. Tale attestato può costituire titolo valutabile per concorsi e procedure di progressione verticale (art. 45 del CCNL del personale del comparto università).

DOCENTI:
  • Roberto Cippitani, EU CORE Consulting, Revisore Legale
  • Irene Liverani, PhD, EU CORE Consulting 
  • Vittoria Colombo, EU CORE Consulting

 

SEDE DEL CORSO: SEDE DEL CORSO: Hotel Victoria, Via Nino Costa 4, 10123 Torino (Come raggiungere la sede del corso)

Il corso si terrà a numero chiuso di partecipanti in base alla data di iscrizione. SI PREGA DI PROVVEDERE ALL'ISCRIZIONE ENTRO IL 29 OTTOBRE 2018. Qualora il numero minimo di partecipanti non fosse raggiunto, ci si riserva il diritto di annullare il corso, dandone comunicazione agli iscritti.

Scarica il programma del corso

ISCRIVITI AL CORSO

QUOTA DI PARTECIPAZIONE: La quota di partecipazione è articolata secondo la tabella in calce; agli importi indicati verrà applicata l'IVA salvo esenzione ex art. 14 L. 537/1993. Sarà possibile usufruire di una tariffa agevolata a fronte dell'iscrizione di due o più persone afferenti allo stesso dipartimento/ufficio e/o a fronte della contestuale iscrizione al corso "Gestione e rendicontazione dei progetti finanziati dai Fondi Strutturali". La quota di partecipazione è comprensiva dei pranzi.

tabella tariffe FStrutturali-RRI

In caso di malfunzionamento del sistema di iscrizione telematico, Vi preghiamo di contattarci tramite l'apposito Contact Form e sarà nostra cura inoltrarVi la Scheda di iscrizione tramite e-mail.